Appuntamento al Trofeo delle 7 Contrade 2017

Ciao, mancano solamente
VUOI MANCARE PROPRIO TU? Lento o veloce non importa, prova a raggiungerti!
Courtesy of Go Mylo Countdown
Home
Atletica Orte
Atletica Orte Progetto SPRINT PDF Stampa E-mail

logo sprint

Si svolto a Sumeg (Ungheria) dal 14 al 17 settembre il primo incontro tra le delegazioni delle società sportive e delle organizzazioni che partecipano al progetto SPRINT (Sport Partnership Runs In Natural Trails). Tale progetto, nell’ambito del programma Erasmus+ Sport della Comunità Europea, ha l’obiettivo di promuovere la partecipazione allo sport, in particolar modo al Running e al Nordic Walking, e a stimolare una sempre maggior diffusione di uno stile di vita basato sulla sana alimentazione.

I paesi partecipanti al progetto sono Italia, Ungheria, Cipro, Polonia, Grecia, Repubblica Ceca e Romania.

Ed è proprio da Orte che è partito il progetto Sprint, nato da una idea della società di servizi ACe20 in collaborazione con Atletica Orte ed estesa alla UISP - Comitato territoriale di Viterbo che, in quanto organizzazione nazionale, agisce come Leader del Progetto.

Obiettivo collaterale di SPRINT è

Leggi tutto...
 
Dal Red Light district alla paella PDF Stampa E-mail
Scritto da Vecchiarelli Giorgio   
Lunedì 21 Novembre 2016 22:47



Se il 2015 è stato l'anno in cui l'atletica Orte ha dato inizio alle grandi trasferte in terra straniera ed Amsterdam è stata la prima città prescelta per avere l'onore di essere calpestata dai nostri passi ed ossigenata dai nostri respiri, quest'anno è toccato a Valencia avere la fortuna di vedere i colori della nostra società rappresentati da alcuni dei nostri migliori atleti.

I km 10 e la maratona sono state le distanze sulle quali era possibile confrontarsi.

Nella km 10 si è finalmente rivista, dopo troppo tempo, la "piccola" del gruppo, che se piccola di statura lo è, non lo è assolutamente nelle sue capacità perchè con il tempo di 52.20 si è lasciata alle spalle circa 5000 concorrenti.

Poi l'esordio, ed è stato subito esordio internazionale, di Manuela "Busa" che con il tempo di 1:01.27 si è fatta onore malgrado il dover sacrificare i propri allenamenti per permetterli al fuoriclasse di famiglia.

Nella distanza regina avevamo poi impegnati " i fantastici 4".

L'uomo da battere sulla distanza per quest'anno era l' "umbro" Gianni che, malgrado infortuni vari e una copiosa raccolta di olive messa a segno a pochi giorni dalla gara, è riuscito a chiudere la distanza in 3:30.29.

"Er bucia" era l'altro, che ormai, visti gli infiniti, continui, insistenti acciacchi, ha deciso di correre le lunghe distanze facendosi trainare dall' "operaia leccese", che poi decide immancabilmente di staccare all'ultimo km, giusto per far vedere chi comanda in famiglia: tempo 3:34.26.

I sacrifici di Manuela di cui sopra poi, hanno fatto sì che "Giosua" avesse la meglio non solo sugli avversari, ma anche sul crono, perchè chiudendo in 3:25.08, non solo ha migliorato la sua prestazione personale, ma sta anche rischiando di soffiare il titolo de "er bucia" a "er bucia" in persona...sarà una sfida agguerritissima!

 

Ah, sì, poi c'era anche quella, quella lì, la leccese, l'operaia, che ha corso in 3:46.20 abbassando ulteriormente il suo personale sulla distanza a sole due settimane dalla maratona della sua città. Ma dico: c'era bisogno di aspettare due settimane? Hai fatto passare troppo tempo, è per questo che è andata così male!

Onore e rispetto per cotanta costanza e potenza.

Quello che più conta però in queste circostanze è il divertimento, l'esaltazione della passione, la spensieratezza e il rafforzamento dei contatti umani.

Quindi per il 2017, anno di sorprese, di occasioni e possibilità, cerchiamo di essere tanti, in tanti a giocare, in tanti a sorridere e viaggiare.

L'unica ansia che già mi tormenta è il titolo dell'articolo del prossimo anno..."DALLA PAELLA ALLA..." ?

 

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 21 Novembre 2016 23:30
 
Video del Trofeo delle 7 Contrade 2016 PDF Stampa E-mail

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Si ringraziano Piero e Andrea Cardarelli per le riprese ed il montaggio.

 
ED E’ STATA LA NUMERO 17!!!!!! PDF Stampa E-mail

la marea alla partenza 2016

Chissà se sia stata la scaramanzia per l’edizione n.17 a non rivelare prima da parte degli amici dell’Atletica Orte e in modo particolare del Presidente Antonio Tiratterra il parterre de roi di atleti d’elite al Trofeo delle 7 contrade 2016:  presenze prestigiose al via e record per il keniano della Libertas Orvieto Daniel Ngeno; mai nessuno aveva fatto meglio di lui nei 13 chilometri di Orte giungendo in piazza della Libertà, vestita a festa in onore di Santo Egidio, in 40’41” a poco più di 3’ a chilometro; record anche per il secondo il marocchino Abderraffi Raqti in 41’17”. Primo italiano Pasquale Rutigliano, già vincitore nel 2010. Kenya anche nella classifica femminile con Eunice Chebet al primo posto in 50’39” , qualche secondo in più della vincitrice femminile nei due anni precedenti, la perugina Silvia Tamburi che quest’anno è seconda a quasi un minuto; terza ancora una ragazza keniana che va per la maggiore nelle corse su strada in Italia Beatrice Cheptoo in 51’59”. Un bel regalo dell’Atletica Orte al neo sindaco Angelo Giuliani e all’Ente Ottava medievale che da anni ha inserito con entusiasmo la gara nel programma dei 15 giorni delle festività in onore del  patrono S.Egidio.  A chiudere la classifica redatta magistralmente dai giudici gara dell’UISP di Viterbo le due signore della Podistica Solidarietà, Giuseppina e Daniela che partono insieme camminando ma poi Giuseppina non resiste al fascino della corsa e lascia indietro Daniela che è la 359^ in meno di due ore. Ad applaudire, questa volta da spettatore, Salvatore Polidoro, classe 1930, che ha corso tutte le 16 edizioni precedenti del 7 contrade in ringraziamento ai cittadini di Orte per averlo salvato e aiutato nel gennaio 1944 a ritornare a casa  dopo essere stato vittima del rastrellamento delle SS tedesche in via Nazionale a Roma; quest’anno non ha corso ma è stato ugualmente festeggiato  dai tanti cittadini in piazza della Libertà, cui ha promesso che il libro che racconterà la sua lunga vita ricca di viaggi e scoperte in tutto il mondo, “Vivere viaggiando”, inizierà proprio dal lontano gennaio 1944 , il suo primo viaggio di ritorno da Orte a Roma. Dei quasi 400 partecipanti alla manifestazione fra competitiva e non, un centinaio sono venuti dalla vicina  Umbria, in specie dalla città  di Terni con gli Amatori Podistica Terni che  attendono  tutti per la corsa dell’amore in onore di San Valentino domenica 19 febbraio; ovviamente c’era tutta la provincia di Viterbo che corre anche se la speciale classifica a squadre è stata vinta dalla romana Villa De Sanctis che ha devoluto l’intero premio in denaro in favore delle esigenze delle comunità colpite dal terremoto di agosto. Gita di molto fuori porta per gli amici dell’Atletica Ceccano e dei Runners Anagni in provincia di Frosinone che hanno unito i 13 chilometri ad una giornata di svago partecipando nel pomeriggio al giuramento del Podestà, dopo essersi rifocillati e ristorati in una delle tante taverne delle 7 contrade: menù medievale con specialità dell’Alta Tuscia e senza problemi di dieta perché tanto domani smaltiamo  tutto. Arrivederci alla n.18, l’edizione della maggiore età, chissà che sorpresa ci attende dagli amici dell’Atletica Orte che meritano un dieci e lode.

 

Ludovico Nerli Ballati

 
Grazie agli eroi! PDF Stampa E-mail
Scritto da Vecchiarelli Giorgio   
Lunedì 05 Settembre 2016 21:14

E’ arrivato il momento di ringraziare gli eroi, coloro che non hanno corso ma permesso a tutti voi di farlo e di poter realizzare la diciassettesima edizione del Trofeo delle 7 contrade.

Chi sono questi eroi? Sono coloro che malgrado la contingenza economica e sociale riescono ad aiutarci, sostenerci, e magari accompagnando il tutto con un sorriso. E credeteci non è facile! Perché questi eroi non aiutano solo noi, ma una miriade di altre associazioni che sempre a loro si rivolgono per cercare di portare avanti le loro iniziative e quindi sempre loro, mettendo mano alle loro risorse, ce le donano per permetterci di realizzare, speriamo, qualcosa di bello per tutti.

Quindi sentitamente ringraziamo gli sponsor dal primo all’ultimo:

Forniture meccaniche di Giammaria Sergio-Onoranze funebri Mizzella-Cirulli Auto-Agenzia Viaggi Il Viaggiotto-Pernazza Gomme-Grafica Menna.

Un grazie particolare a chi ha fornito, come ormai da tradizione, il ristoro finale sempre ricco e goloso: i forni Grecam e Pizzichini.

Non possiamo e non dobbiamo poi dimenticare il maestro Marcello Balena, sassofonista di chiara fama, che ci ha fornito gli amplificatori "rubati" dalla propria scuola musicale DEMOTAPE.

Chi ci ha dato poi un’iniezione di fiducia, proprio all’inizio della nostra avventura di quest’anno, è stato invece il Sig. Rizzo, papà della nostra amica e grande atleta Valeria, che con il suo contributo volontario di semplice cittadino, ha fatto sentire il proprio affetto alla nostra società anche dalla lontana Puglia. Chiunque può imitarlo se ama la corsa e se ama vedere il proprio paese riempirsi di maglie colorate e visi sorridenti.

Inoltre un ulteriore e sentito ringraziamento alle attività gestite da atleti o ex atleti, che quindi hanno un occhio di riguardo per la nostra manifestazione. Per galanteria iniziamo con Francesca del Francy Bar ex podista, ma in attesa di riprendere quanto prima, instancabile lavoratrice e mamma di ben quattro meravigliosi figli.

Sempre in ambito femminile, ringraziamo Micaela e Silvia dell’enoteca dell’Ortezzina dove la degustazione è sopraffina.

Poi l’Unieuro gestito da Mauro Settefaccende, anche lui instancabile lavoratore che ha sacrificato il suo talento ciclistico in favore della propria attività storica.

Poi Leo School, scuola professionale operante a Terni e gestita da un altro ottimo atleta Marco Bianconi un tempo cestista, che ora cerca di trovare spazio nel podismo.

Chi invece lo ha già trovato e lo sa difendere sempre al meglio, imponendosi quasi ovunque nella propria categoria, è Antonino Corigliano dell’Edil Corigliano.

I due fratelli Federica e Federico Peciarolo, titolari di un’altra attività storica in Orte, la Torrefazione PE-FE’ , che non riusciamo ancora a coinvolgere nella corsa ma soltanto perché impegnati in giornate interminabili di lavoro.

Ora è la volta di Bruno Buzzi di Zona olimpica che crediamo abbia “scarpato” e fotografato praticamente tutta la provincia e non solo.

Lo sponsor storico invece dell’Atletica Orte è certamente Marco Martini dell’Agenzia MG di Fata Assicurazioni ex pallavolista e podista di buon livello che in anni ormai lontani ha dato vita ad epiche competizioni con l’altro sponsor Giorgio Vecchiarelli con il suo studio di fisioterapia.

Ed ora per finire il main sponsor, lo sponsor principale di quest’anno, Antonio Pellicelli  della Pellicelli Srl Impianti elettrici, che con lo sport attivo non ha mai avuto a che fare ma a noi certamente non importa; ciò che importa è che sia competitivo, sempre più competitivo, nell’esecuzione di bonifici a nostro favore.

 

 

UN INFINITO GRAZIE A TUTTI!!!!!!

Ultimo aggiornamento Lunedì 12 Settembre 2016 20:44
 
Classifica Trofeo delle 7 contrade 2016 PDF Stampa E-mail

Classifiche della XXVII edizione del Trofeo delle 7 Contrade di Orte. GRAZIE A TUTTI!!!

CLASSIFICA COMPETIVA

CLASSIFICA NON COMPETITIVA

Nella foto sotto i più belli della gara... non saranno stati i più veloci ma sicuramente i più belli!!!

i piu belli

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 3

Calendario Eventi Sociali

« < Dicembre 2016 > »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
28 29 30 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Prossimi Eventi

Nessun evento

Video

Sponsor

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner